Menu Chiudi

L’associazione “camminare guarisce” ha come mission il promuovere esperienze di cammino per tutti coloro che stanno affrontando qualcosa di difficile nella vita, considerando il cammino come un “luogo terapeutico”, di forte valorizzazione della persona e capace di creare possibilità di efficace inclusione sociale.

Diversi anni fa abbiamo conosciuto in cammino l’esperienza dell’“Association “Seuil”, un’associazione francese che scommette sul cammino come possibilità data ai giovani con fragilità sociali di riprendere in mano la loro vita, e da allora non abbiamo smesso di sognare di creare anche noi in Italia qualcosa di simile.

Poi, qualche mese fa, è avvenuto “casualmente” l’incontro con l’associazione BIR, una realtà no profit che da vent’anni lavora a favore dei minori, e tutto è andato nella direzione tanto desiderata.

La prospettiva di una prima esperienza di cammino con un ragazzo, su un nuovo percorso da noi ideato in Umbria (“La Via del Trasimeno”), ci è sembrato un primo passo importante e finalmente il primo mattoncino che ci facesse concretizzare questo nostro sogno.

Dal 26 agosto al 2 settembre abbiamo vissuto la nostra prima esperienza di cammino insieme ad alcuni membri di “BIR”, accompagnando il primo ragazzo con il quale abbiamo dato il via a questo progetto. Quando si muovono i primi passi, i timori e le incertezze non mancano, ma strada facendo tutto ha preso forma e forza, ed abbiamo iniziato a sognare guardando lontano.

Questa prima esperienza è stata sconvolgente per il ragazzo, che ha iniziato a capire che il mondo è molto più della sua piccola realtà di periferia, e sta prospettando nuove cose per la sua vita, e sconvolgente per noi, che abbiamo capito quanto valga la pena insistere in questa direzione è costruire un progetto serio, solido, efficace, a lungo termine, in modo da poter dare questa opportunità a più ragazzi possibili.

Intanto le cose stanno andando avanti, e stiamo continuando a dare corpo e volti al nostro progetto. In prossimità delle festività natalizie, un gruppo costituito da noi di “camminare guarisce” e di “BIR”, partirà in direzione di Santiago, per mettere un ulteriore mattoncino alla costruzione di questo percorso dai forti risvolti educativi e sociali.  Ne siamo felicissimi! 

La storia pluriennale di altre realtà europee come “Seuil”, ci dice che questa esperienza è profondamente valida. Il 95% dei ragazzi che parte in cammino, torna a casa con un progetto costruttivo per la sua vita! Mentre l’85% di coloro che restano in strutture detentive, tendono a cronicizzare delle situazioni delinquenziali con varie recidive!

Noi ci crediamo molto, e per questo abbiamo iniziato a autofinanziarci raccogliendo le olive attorno alla sede della nostra associazione, grazie all’aiuto di tanti soci e volontari che ci hanno regalato parte del loro tempo, dandoci un contributo importante nel sostentamento di questo progetto.

Nel corso di quest’anno (2019) abbiamo in programma diverse esperienze di cammino, nelle quali contiamo di coinvolgere più ragazzi seguiti dai servizi sociali. Perché il cammino è una di quelle esperienze che ti cambia la vita!

Abbiamo bisogno però anche della tua solidarietà! Per fare grandi cose, bastano anche gesti piccoli!

Non abbiamo mai chiesto un soldo a nessuno, ma per portare avanti progetti di questo tipo servono effettivamente dei mezzi. Se ti va, sostienici cliccando sul tasto “DONAZIONE”, e permetterai così a diversi ragazzi di vivere queste esperienze di cammino e riprendere in mano la loro vita! Perché qualunque sia stata la storia passata, qualunque la condizione e il vissuto attuale, c’è sempre un cammino per ricominciare!

0
KM PERCORSI
0
€ FONDI RACCOLTI

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1
Contattaci! Ti risponderemo prima possibile!
Powered by